Commemorazione di Vittorio Occorsio del 10 luglio a Villa Leopardi

Vittorio Occorsio, magistrato vittima del terrorismo ed ex alunno del "Giulio Cesare", è stato ricordato nell'anniversario dell'assassinio (10.7.1976) con una cerimonia in Villa Leopardi, presso la lapide a Lui dedicata. Hanno pronunciato interventi: il giornalista Marco Damilano (coordinatore), il vicesindaco Luca Bergamo, i magistrati Giovanni Salvi ed Alberto Macchia, il giornalista e uomo politico Gianni Letta; per la famiglia è intervenuto il figlio, Eugenio Occorsio. Erano presenti numerosi esponenti della politica, dell'ambiente giudiziario e delle forze dell'ordine, oltre a comuni cittadini. E' stata rievocata la Sua figura di magistrato scrupoloso ed intellettualmente onesto, fortemente impegnato nell'attività giudiziaria contro l'eversione "nera"; è stato anche delineato, da parte dei due magistrati intervenuti, un significativo quadro del mondo del terrorismo e delle trame antidemocratiche di quegli anni, nonché dell'attività di contrasto, spesso carente, da parte dello Stato.
A conclusione della cerimonia, il vicesindaco Bergamo ha deposto una corona di alloro presso la lapide.
Il nostro Liceo e l'Associazione ex alunni e docenti si uniscono nel ricordo.