Giulio Cesare - Giovanni Battista 3-0


Roma, 31 gennaio ’12
Sito: Wellness Town, via Francesco Giangiacomo

Partita equilibrata sul piano tattico quella giocata tra l’istituto Giovanni Battista e il liceo Giulio Cesare di Roma. Sofferti i primi venti minuti di gioco con grande pressing da parte di entrambe le squadre. Bel gioco a centrocampo e grandi entrate decise di Percario. Non si può non sottolineare la forte intesa tra i difensori centrali Menichelli e Ungari, capitano della squadra, ed esterni Cacciatore e Sclafani.

Fondamentale il portiere Anneker in un paio d'azioni che hanno messo in difficoltà la difesa del Giulio Cesare. Ma il risultato si sblocca verso il 40' con uno spettacolare pallonetto, che spiazza il portiere avversario, di Lambertucci, finora capocannoniere, su assist perfetto del trequartista Miccio.

Poco prima della fine del primo tempo il mister Antonio Mitrano effettua il primo cambio. Entra Malquori come seconda punta al posto di Puliani. Gentile si sposta sulla fascia sinistra. Finisce il primo tempo e la tensione tra le due squadre è forte. La squadra non riesce ancora a dare il massimo, così si opta per un secondo cambio. Piras per Gentile.

Inizia il secondo tempo. La partita è ancora in perfetto equilibrio, ma è percettibile la determinazione dei ragazzi del liceo di Corso Trieste. Al 15' del secondo tempo splendido dribbling di Ciolli nei pressi dell'area, palla precisa sui piedi di Malquori che con un assist debole ma preciso da la possibilità a Lambertucci di piazzare la seconda firma della partita.

La squadra sembra aver trovato la giusta sintonia. La difesa è unita, il centrocampo dà spettacolo e le due punte si intendono perfettamente con gli esterni. Neanche un quarto d'ora e Lambertucci segna la sua tripletta su respinta del portiere. La partita può dirsi a questo punto chiusa. Al 30' ecco il terzo cambio per il Giulio Cesare. Esce Cacciatore per problemi fisici, entra Addeo.

La squadra continua il suo gioco nonostante il risultato favorevole. Poco prima della fine ecco entrare al posto di Ciolli, Favia come ala destra, ed al posto di Percario, centrale Fabrizio. Pochi minuti e l'arbitro effettua il triplice fischio. Le squadre vanno a rinfrescarsi sotto la doccia, rubiamo solamente due minuti al marcatore e al capitano per una breve intervista.

Per maggiori informazioni sul torneo visitare il sito ufficiale del Corriere dello Sport.

Dalla nostra inviata Diana Camerini (II B). Fotografie di Stefania Vilcu (II B).